Kids fashion

Noi mamme italiane siamo troppo protettive?

By  | 

Me lo chiedo spesso:

Noi mamme italiane siamo troppo protettive?

Domanda da un milione di dollari.

Si, perché dopo una recente vacanza presso un fantastico family resort (di cui vi racconterò tutto a breve) a Ugento, osservando le numerose famiglie straniere (tedesche e inglesi principalmente) e italiane presenti, mi sono resa conto della differenza di impostazione di educazione, al di là dell’indole dei bambini.

Esempio.

I bambini stranieri andavano in giro a destra o sinistra, da soli, a 2 anni come a 6, senza scarpe, senza vestiti, e i genitori li osservavano da lontano, molto lontano, senza rassicurazioni nè rimproveri.

I genitori italiani seguivano passo dopo passo i figli, vestiti di tutto punto, con una serie di “Attento, ora cadi, ora ti fai male, non sudare ecc.”.

Insomma, nel titolo parlo di mamme ma mi riferisco ai genitori: sempre presenti, pronti a controllare il bimbo, in ogni istante, senza lasciarlo mai libero.

Ebbene tutto questo potrebbe farlo diventare un adulto ‘fragile’. Perché anche imparare a sbagliare e a gestire il rischio è importante. Ne è convinto Mike Lanza, un papà che nella Silicon Valery, ha ideato e ‘costruito’ una casa piena di installazioni per i figli. Qui tutto è a misura di bambino con scivoli, trampolini, casette dove rifugiarsi e spazi per divertirsi. Giochi che i ragazzi possono fare, scalando piccole tettoie o correndo, imparando a gestire imprevisti e difficoltà. Ma sempre controllati a distanza dai genitori, per evitare che si facciano ‘troppo’ male, in assoluto equilibrio (Fonte NYT).

Secondo Lanza è necessario imparare a gestire il rischio e i meccanismi del potere, fin da bambini.

La sicurezza prima di tutto ma a quale costo? In questo modo, non facciamo altro che privare i bambini della loro vitale libertà, limitando la creatività.

 

E gli errori sui bambini di oggi creano danni negli adulti di domani.

 

I ragazzini iper protetti rischiano di diventare giovani ansiosi e fragili, secondo gli psicologi.

In questo modo, infatti, cresciamo bambini insicuri ed infelici.

Invece noi vorremmo avere figli felici, sicuri e con forte autostima. Vero?

Di certo, essere genitori è il mestiere più difficile del mondo e nessuno ha la certezza che quello che stiamo facendo sia la scelta giusta.

Ogni genitore fa il suo meglio e vuole bene al proprio figlio. Ma questa non deve essere una giustificazione per poter fare tutto con leggerezza senza porsi domande perchè l’equilibrio è sempre la scelta migliore, anche se quella più difficile.

 

GIULIA IN MAELIE 

GARVALIN

PAGINA FACEBOOK ITALIA GARVALIN

 

mamme italiane protettive

maelie abbigliamento bambina

maelie abbigliamento

scarpe per bambini

sneakers per bambini

scarpe per bambini garvalin dove trovare

1 Comment

  1. Albalù

    18 giugno 2018 at 4:23 pm

    Bellissimo l’outfit

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.